01.05.2018 – Attestati per i ritirati che hanno percorso almeno 120 km

Chi si è ritirato dalla 220 km e dalla 440 km e ha conservato la traccia GPS di quanto ha fatto, può inviare la traccia attiva via mail e richiedere all’organizzazione l’attestato per la lunghezza inferiore comunque percorsa, equivalente a 120 km o a 220 km. Questa possibilità si basa sulla dimostrazione del passaggio ai CP e non sono ammessi altri intervalli.

Per esempio, se Tizio si è ritirato dalla 440 km ma è arrivato al CP di Asuni (km 259) può chiedere l’attestato di finisher della 220 km. Se l’ultimo CP in cui è registrato il suo passaggio è invece quello di Santu Lussurgiu (km 177), può chiedere l’attestato di finisher della 120 km.

Come nelle edizioni 2015 e 2017, è un provvedimento che adottiamo per premiare la volontà e l’impegno di chi si iscrive alle lunghezze maggiori e manca di poco l’obiettivo. E’ una pratica straordinaria – infatti non esiste in Regolamento – adottata a insindacabile giudizio della direzione tecnica quando il percorso si rivela molto duro o per altre ragioni.

Chi vuole usufruire di questo provvedimento per ritirare l’attestato questo pomeriggio stesso alla consegna ufficiale, mandi la traccia attiva in formato .gpx all’indirizzo info@mylandbikefestival.it entro le ore 13.00, scrivendo in oggetto Traccia + distanza raggiunta + nome e cognome della persona/delle persone cui si riferisce.

Chi non potesse mandare la traccia entro il termine di oggi alle 13.00 può mandarla entro lunedì 7 maggio e ritirerà il suo attestato non appena pronto presso un luogo da stabilirsi.